Chiudi questa finestra
Formazione presso il Centro Documentazione a Stava (agg. aprile 2018)
Giornata di Educazione Ambientale e alla Responsabilità individuale

La realizzazione del Centro di documentazione e del Sentiero della Memoria hanno permesso la definizione di un progetto formativo rivolto agli istituti scolastici, in particolare gli istituti superiori e le scuole professionali e alle facoltà universitarie. Agli istituti viene rivolto un invito a portare a Stava le proprie classi di studenti per una giornata di EDUCAZIONE AMBIENTALE E FORMAZIONE ALLA RESPONSABILITA’ PERSONALE E D’IMPRESA. La visita arriva a coprire un’intera giornata:

ESCURSIONE:
al mattino per circa 3 ore sul sentiero storico-naturalistico “La Montagna delle Scoperte” che permette ai visitatori di conoscere fra l’altro i luoghi che furono teatro dell'attività mineraria in Val di Stava e sul monte Prestavel e che ospitarono i bacini di decantazione. Il punto panoramico, a metà percorso, apre lo sguardo su tutta la valle permettendo di intuire chiaramente il percorso della colata di fango.

APPROFONDIMENTO:
dopo una sosta per il pranzo (presso il Centro di documentazione è disponibile un bar che, prenotando, può preparare dei piatti espressi), proiezione del cortometraggio "Stava 19 luglio" per la regia di Gabriele Cippollitti, regista Rai e collaboratore di Piero Angela per “Superquark” e “Gli Speciali di Superquark”, con Andrea Castelli e i ragazzi di Tesero.
Il film e la successiva visita del percorso didattico del Centro di documentazione approfondiscono la storia della miniera, la costruzione e la crescita dei bacini di decantazione dei fanghi residuati dalla lavorazione, il crollo, le cause e le responsabilità del crollo, gli anni successivi alla catastrofe con la visita di Papa Giovanni Paolo II° il 17 luglio 1988, la lunga fase della ricostruzione in Val di Stava e le analogie con i disastri del Vajont e del Cermis e con altri disastri analoghi.

MEMORIA:
in conclusione è prevista una sosta, prima di lasciare la val di Stava, alla chiesetta della Palanca presso il monumento che le popolazioni del Vajont hanno donato a quelle di Stava e dove è conservata la lapide in cristallo benedetta da papa Giovanni Paolo II; sosta infine presso il cimitero monumentale di S.Leonardo a Tesero.

Al Centro di Documentezione, durante la pausa pranzo, sono visitabili anche una mostra illustrata sulle attività nella valle di Stava prima del 1960 e una mostra fotografica dal titolo “Ricostruzione e Memoria” sulla terrazza di copertura del Centro stesso.

DURATA complessiva (compresa la pausa pranzo) dalle ore 9.30 alle ore 15.30 per una giornata ricca di contenuti.

In allegato dettaglio informativo.

Link di riferimento: Allegati: Admin
http://www.stava1985.it/stava1985/html/60/60/10/ Informativa - [application/pdf]